CONTATTI EDITORIALI IN RUSSIA E SEMINARIO CON SERGEJ FILONOV

Senza categoria

Mia Immagine

LETTERA DI VERA BANI DA MOSCA  (7 Dicembre 2016)

Mia Immagine

PUBBLICAZIONE LIBRI DI SERGEJ FILONOV IN ITALIA

Cari Fiorenza e Valdo, Vi ringrazio nuovamente per l’interesse manifestato nei miei confronti e mi scuso per questa mia tardiva risposta. Eccomi finalmente a scrivervi, in un’unica battuta e per punti, sperando di riuscire sufficientemente esaustiva. Per quanto riguarda i libri di Sergej innanzitutto un grazie sincero per la vostra proposta di eventuale sostegno. Francamente la mia idea era quella di autoprodurli, considerati i lunghi tempi degli editori. Per fare solo un esempio, giusto ieri la Macro Edizioni mi ha approvato la pubblicazione di due libri che avevo segnalato e ampiamente presentato due anni fa. 
È GIUNTO IL MOMENTO DELL’IMPRENDITORIALITÀ DIRETTA, EVITANDO LE LUNGAGGINI DEGLI EDITORI
Ma di libri nel cassetto, come vi scrivevo, ne ho abbastanza e probabilmente è giunto il momento di non dipendere più dalle lungaggini altrui ma di agire secondo tempi propri e a totale rischio d’impresa, ormai non solo in termini di tempo ed energia ma anche in senso economico. Per me si tratterebbe di un percorso nuovo ma grazie alle possibilità di editoria indipendente oggi esistenti mi sembra affrontabile. A cose fatte, l’unico problema resterebbe quello della larga distribuzione. Ciò premesso sarei comunque interessata alle vostre proposte di collaborazione, qualsiasi aspetto o tappa del processo potessero riguardare.

COMUNICAZIONI VIA MAIL

Non verrò in Italia nei prossimi mesi e purtroppo ci dovremmo limitare a comunicare via mail. Anche per skype non mi è semplice perché ogni giorno vado ad insegnare nelle varie sedi della nostra accademia, ubicate in zone diverse di Mosca e vi lascio immaginare il tempo che perdo in metro. A peggiorare la situazione ci sono le 2 ore di differenza con l’Italia. Tuttavia potremmo concordare uno skype call per una giornata di domenica, mio unico giorno libero, ancor meglio se in gennaio (fino a fine dicembre sarò occupata con sessioni di esami. Il mio primo lavoro, come vi dicevo, è quello di docente e ciò fisicamente mi impegna molto. In compenso però mi offre 2 mesi estivi di ferie, permettendomi di occuparmi di tutti gli altri miei progetti.

PROSPETTIVA SEMINARI CON FILONOV

Sergej è in linea di massima molto disponibile a condividere le sue conoscenze e il suo metodo e mi piacerebbe molto se l’Italia fosse il primo paese dell’Europa occidentale a fornirgli una piattaforma di lancio. Recentemente alcuni francesi avevano manifestato l’intenzione di invitarlo a dei seminari ma poi non si sono più fatti vivi.

SUA DISPONIBILITÀ DA DICEMBRE AD APRILE

Considerando che dal primo maggio a novembre è occupato con i suoi corsi in Altaj, il periodo ideale per lui per eventuali seminari all’estero sarebbe da dicembre ad aprile. Magari potreste venire prima voi a fare un giro in Altaj, per conoscerlo personalmente e avere un riscontro diretto del suo approccio. Io conto di andarci in luglio o nell’ultima metà di agosto e sarei lieta di farvi da accompagnatrice-traduttrice e compagna di esperienza. (ricordo che per andare in Russia serve il visto!)

LIBRI DI VALDO IN RUSSIA

Ho due canali interessanti. Uno è la EKSMO di Mosca (www.eksmo.ru), l’editore più grande della Russia. L’altro è un editore di profilo, la Ves’ di Pietroburgo (www.vesbook.ru). Entrambi sono gli editori di Vadim Zeland, per questo, tramite lui, ho avuto modo di farmi conoscere e addirittura collaborare con alcuni loro settori. Posso presentare i lavori di Valdo ai miei interlocutori operanti in queste aziende e cercare di interessarli. A dire il vero in Russia lavorano in modo strano. Per esempio, utilizzando i mei canali su richiesta di conoscenti, qualche anno fa ero riuscita inaspettatamente ad interessare la Eksmo a Fabio Marchesi. 

PROGETTI MARCHESI E RAINVILLE BLOCCATI
La Eksmo ha approvato la traduzione di due suoi libri, ha pagato i traduttori ma in seguito ha deciso di congelare il progetto per motivi di sopraggiunta crisi, questa almeno la versione ufficiale. Un anno fa, sempre su richiesta di amici, ho presentato alla Eksmo un libro sulla Metamedicina di Claudia Rainville, peraltro già in russo perché un’altra casa editrice l’aveva tradotto rinunciando successivamente al progetto. La Eksmo ha letto il libro ma non si è dimostrata interessata. Del resto sull’approccio tipo metamedicina qui c’è moltissimo, con autori locali affermati e anche più coinvolgenti della Rainville.

DIFFICOLTÀ A PUBBLICARE ANCHE PER GLI AUTORI LOCALI

Ma anche per gli autori locali non è facile farsi pubblicare. Il nostro Sergej Filonov mi ha detto che aveva provato tramite terzi a far produrre i suoi libri da un editore della capitale, ma senza successo. Gli hanno risposto che siccome non è conosciuto e non è famoso come il dottor X, preferiscono non rischiare. E ciò nonostante sul digiuno secco non ci sia praticamente nulla di stampato. Alla fine si è rivolto a un editore di Barnaul e si è arrangiato da solo. Scrivo tutto ciò solo a titolo informativo, a dimostrazione dell’esperienza che ho avuto nei miei tentativi di diffusione.

SARÀ UN PIACERE INTERESSARMI AI LAVORI DI VALDO

Come che sia, sarà per me un piacere presentarmi in veste di ambasciatrice dei lavori di Valdo. Se avessi più tempo proverei anche a contattare altri editori russi ma ultimamente riesco a malapena a gestire i miei impegni e la mia corrispondenza “di amministrazione ordinaria”. Ne è una prova questo mio tardivo riscontro alle vostre lettere. 

I PRIMI CONTATTI SARANNO CON LA EKSMO, LA VES’ E LA FIERA DEL LIBRO DI MOSCA
Non escludo comunque di poter fare qualcosa per l’estate o magari per la fiera del libro di Mosca, che si svolge annualmente nella prima settimana di settembre e raccoglie in un unico spazio tutti gli editori del paese. Mi ritengo quindi a disposizione e se si produrranno le occasioni non mancherò di segnalare i libri di Valdo. Per il momento comincerò da quello che ho, cioè contatti Eksmo e Ves’. Avevo pensato di farlo per i libri di Sergej, cosi lo farò per lui e per Valdo. 
ABBIAMO ENTRAMBI RADICI ISTRIANE
Aggiungo che ho scoperto di essere quasi conterranea di Valdo. Lui è originario di Mattuglie e io sono istriana da parte di padre, nato a Pola da famiglia proveniente da Rozzo, Monte Maggiore e poi esiliato a Treviso, dove sono nata io. I magnifici paesaggi di Istria, Quarnaro e Dalmazia mi hanno regalato, anche quest’anno, una vacanza indimenticabile. Augurandomi di aver illustrato con sufficiente linearità la situazione, resto a disposizione per ogni eventuale chiarimento e intanto vi mando i miei più sentiti e cari saluti. 
Vera
*****
LETTERA DI FIORENZA A VERA BANI  (19 Dicembre 2016)

PROPOSTA DI SEMINARIO CON FILONOV E VALDO PER IL 12 MARZO 2017 A IMOLA
Cara Vera, seppur con grande ritardo, eccomi qui. Le giornate sono intense e corrono via veloci, senza darci la possibilità di fare tutto ciò che dovrebbe essere fatto. E anche ora ti scrivo velocemente, senza approfondire troppo. Ma vorrei lanciarti una proposta azzardata: un seminario di Filonov e Valdo sul digiuno il 12 marzo prossimo. Ho in calendario un Master della scuola di igienismo rivolto sia agli studenti diplomati del primo anno che al pubblico. La prima lezione potrei ancora variarla e dedicarla al digiuno. I tempi sono brevi, lo so, ma potrebbe essere una prima piccola sperimentazione, un modo per conoscersi e approfondire tutte le possibilità che abbiamo appena abbozzato attraverso questa breve corrispondenza. Dimmi che ne pensi. A presto.
Fiorenza
*****

Mia Immagine