DEPRESSIONE, ANSIA E PENSIERI OSSESSIVI A 22 ANNI

Senza categoria

Mia Immagine

LETTERA

VORREI QUALCHE CENNO DI INCORAGGIAMENTO

Mia Immagine

Ciao Valdo. Mi chiamo Andrea, ho 22 anni e ti scrivo da Modena, terra di smog, nebbia e alimentazione carnivora. Ti scrivo perché sono in una condizione disperata e vorrei tanto poter avere la fortuna di ricevere una tua risposta e un aiuto da una persona che stimo e che mi ispira fiducia assoluta.

CRISI DEPRESSIVE E SITUAZIONI ANGOSCIANTI SENZA TREGUA

Soffro dall’età di 17 anni di depressione (umore sotto terra), che tende a emergere in seguito a periodi di insonnia e che si accompagna a crisi di ansia. Mentre in passato queste crisi mi venivano d’estate e duravano un mese al massimo, ora mi trovo in una situazione di angoscia e dolore psicologico da quasi un anno e mezzo, con pochissimi momenti di tregua in cui sto un pochino meglio.
Mi sento senza futuro e ho anche pensieri di farla finita.

L’ANSIA PERENNE MI INDEBOLISCE E METTE A DURA PROVA IL MIO EQUILIBRIO

INTERIORE

Ho dei pensieri fissi che ormai mi entrano in testa senza volerlo e mi fermo sempre a pensare e ripensare ad alcuni eventi-errore del passato che penso mi abbiamo compromesso. In primis la rottura nel bagno di casa mia di un termometro di mercurio, che letteralmente mi ha terrorizzato e ancora oggi mi perseguita. Questa perenne ansia e angoscia mi sta anche portando un indebolimento dei capelli, messi ovviamente a dura prova da questa mancanza di serenità interiore .

VORREI TROVARE IL RIMEDIO GIUSTO E COMMISURATO ALLA MIA CONDIZIONE

Seguo un alimentazione che tende a privilegiare i cibi vegetali (frutta, verdura, pasta integrale e legumi), anche se una volta ogni 10 giorni mangio carne o pesce. Non so che strada seguire per tornare a stare bene. Non so se prendere farmaci come in passato, quando ho preso Paroxetina e Xanax, o se assumere un rimedio omeopatico che mi è già stato prescritto (Auripigmentum), o se tentare di vincere questo malessere che mi si sta incancrenendo addosso con la cura dell’alimentazione abbinata a psicoterapia ed esercizio fisico. Grazie per tutto quello che fai per noi lettori del blog. Un forte abbraccio.

Andrea
*****
RISPOSTA
LE RISORSE INTERIORI NON TI MANCANO

Ciao Andrea. La mia risposta arriva con del ritardo e spero che nel frattempo tu sia riuscito già a recuperare un minimo di serenità. Trovo assurdo ed ingiustificato che un giovane di 22 anni debba trovarsi vittima di ansia e depressione per dei motivi tutto sommato banali come la rottura di un termometro. A volte siamo davvero vulnerabili e sensibili oltre misura, e il tuo caso lo dimostra chiaramente.

IL CERVELLO, COME IL RESTO DEL CORPO, È HEALTH ORIENTED

Ho appena scritto in data 29/12 un articolo dal titolo “Il cervello è in grado di ripararsi e di curarsi da solo”. Spero tu sia in grado di leggerlo e di approfondirlo. Non è affatto il caso di perdersi d’animo e di sentirsi senza futuro.

ESISTONO STRADE ASSAI MIGLIORI DEL FARMACO E DEL RIMEDIO OMEOPATICO

Quanto alla strada migliore da seguire per un ripristino della normalità e del benessere, lascia stare i farmaci e lascia stare i rimedi omeopatici. Datti da fare con la respirazione addominale e le camminate, adotta una alimentazione vitale e digeribile, ricca di magnesio organico che favorisce il sonno naturale (mandorle, nocciole, noci, semini, mandarini, uva passa, finocchio, datteri, banane), cattura ogni raggio di sole, trova le giuste motivazioni, gli hobbies rasserenanti e qualche amicizia costruttiva, ed impegnati in qualche progetto proficuo e produttivo. Vivi alla giornata e liberati da ogni zavorra mentale.

Valdo Vaccaro

Mia Immagine