Hugo Spritz

Senza categoria

Mia Immagine

spritz e hugo, il classico e il nuovo

spritz e hugo, il classico e il nuovo

Mia Immagine

Originario dell’Alto Adige, per opera del barman Roland Gruber , l’Hugo è un aperitivo leggermente alcolico, che si è  diffuso in Triveneto, Austria, Svizzera e Germania molto rapidamente negli ultimi anni, a base di prosecco, sciroppo di fiori di sambuco (o di melissa), seltz (o acqua gassata) , foglie di menta e volendo uno spicchio di lime per decorare, ma non solo.

Ideato nel 2005 , come alternativa allo spritz,  inizialmente la ricetta prevedeva l’utilizzo dello sciroppo di melissa, poi nella pratica sostituito dallo sciroppo di fiori di sambuco, più facilmente reperibile.

Pur restando una delle tante varianti dello Spritz, non si vuole banalizzarlo , ed infatti il suo successo lo ha reso un degno competitor negli ultimi anno del trono incontrastato dell’Aperol Spritz

Il nome fu scelto a caso dal suo ideatore: inizialmente aveva pensato a Otto, poi decise di chiamarlo Hugo, nome tradizionale altoatesino.

Chiamato anche spritz bianco

Chiamato anche spritz bianco

Ingredienti e preparazione

La ricetta originaria di Gruber prevede:

  •    15 cl di prosecco extra dry o brut
  •    2 cl di sciroppo di melissa
  •    uno spruzzo di soda
  •    foglioline di menta fresca
  •    per decorare: una fetta di lime

Purtroppo essendo lo sciroppo di melissa è un elisir piuttosto  raro da trovare  prodotto ormai solo a livello casalingo,  è stato sostituito dallo sciroppo di sambuco, sempre buono e profumatissimo, ma di fatto molto diverso come aromaticità.

Ed ecco la più diffusa variante con lo sciroppo di fiori di sambuco

  • 6 cl di prosecco
  • 6 cl di seltz
  • 3 cl di sciroppo di fiori di sambuco
  • foglie di menta

In entrambi i casi, gli ingredienti vengono versati direttamente nel bicchiere, normalmente un calice, con alcuni cubetti di ghiaccio. decorare con un ramoscello di menta.

Mia Immagine