Un pesciolino nella pancia

Senza categoria

Mia Immagine

Non è certo il “girino” che si sviluppa durante la gestazione. E’ anche l’alimento – pesce azzurro (acciughe, sardine, alici), salmone, sgombro… particolarmente prezioso per la mamma in attesa, perché ricco dell’Omega-3 DHA. Infatti, è indispensabile allo sviluppo del cervello e della vista del piccolo.

Le donne in attesa sono solite stilare con il ginecologo di fiducia una sorta di decalogo comprendente i “cibi sì e i cibi no”. Spesso si parte dalle indicazioni dell’ormai nota piramide alimentare e li si personalizza in base alle esigenze e gusti della futura mamma.

Mia Immagine

Qui di seguito, in dettaglio, alcuni alimenti “3 volte sì” che vogliono bene alla futura mamma e al suo bambino. Cosa hanno in comune? La presenza, tra l’altro, di Omega-3, (DHA ed il suo precursore, l’acido alfa-linolenico) che contribuisce al normale sviluppo celebrale e degli occhi nel feto e nel neonato allattato al seno.

Almeno due volte la settimana
Anzi, meglio tre: nessun problema dato la loro grande versatilità. Insomma, via libera con la fantasia se si mette nel piatto: salmone, sgombri, trote, aringhe, sardine….

Oltre all’olio di oliva
Non comuni in Italia, tra gli oli, quello di noci, di lino, di soia e di colza, sono quelli più ricchi di grassi Omega-3, quindi possono essere utilizzati come condimento, preferibilmente  crudo per avere delle fonti alternative rispetto al pesce.

MagnesioPerchè è importante in dolce attesa?

Frutta a guscio e semi
Le noci sono ricche di acidi essenziali Omega-3 ai quali si aggiungono vitamine e minerali. Bastano solo 3 noci per avere gia un contributo importante al raggiungimento del fabbisogno complessivo di questa famiglia di grassi. Si possono mangiare a colazione aggiunte allo yogurt, per arricchire insalate, sughi… E ancora, come spezza digiuno a metà mattina e metà pomeriggio. Tra i frutti con guscio vanno ricordati anche le mandorle e le nocciole altrettanto benefiche. I semi di lino ricchi di nutrienti e di omega 3 si possono mescolare alle insalate o all’impasto di pane, focacce, biscotti, torte oppure possono arricchire il muesli casalingo. Se tostati, possono sostituire la classica impanatura di carne, pesce e verdure.

Ancora poco noti in Italia, i semi di chia, sono una buona e sono sono perfetti nelle insalate miste, anche per variare un po’ i sapori. Va ricordato che anche il fagiolo di soia apporta Omega-3, principalmente l’acido alfa-linolenico. Inferiore è la quantità presente nei suoi derivati che contengono prevalentemente le proteine della soia: latte di soia, tofu e yogurt.

nestle-materna-dha

Una capsula al giorno
Se necessario la futura mamma, su consiglio del ginecologo di fiducia, può assumere un integratore alimentare multivitaminico – multiminerale come Nestlé® Materna® DHA, specifico per la gravidanza e l’allattamento. Una capsula al giorno da deglutire con acqua, oltre a vitamine e minerali, contiene 200 mg di DHA (Omega-3) che è indicata come dose ottimale aggiuntiva in gravidanza.

In gravidanza l’effetto benefico è ottenuto con l’assunzione giornaliera di 200mg di DHA in aggiunta alla dose consigliata di acidi grassi Omega-3 nell’adulto, pari a 250mg di DHA e EPA.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Mia Immagine