FESTinVAL: dal 3 al 7 agosto a Tramonti di Sotto

Senza categoria

Mia Immagine

Share

FESTinVAL
un festival di musica, danza, arte, cultura, tradizione e gastronomia
3-7 agosto Tramonti di Sotto

Mia Immagine

Dal 3 al 7agosto 2017 – con anteprima domenica 30 luglio, quando verranno inaugurate diverse mostre – torna a Tramonti di Sotto il FESTinVAL, organizzato dallamministrazione comunale di Tramonti di Sotto e dalla Pro lo Loco, più variopinto, frizzante e multiforme che mai. Il tema di questa V edizione, “Storie d’acqua e di sassi”, porterà a fare un viaggio nel tempo e nello spazio tra sorgenti, rogge e fontane, laghi e cascate, fornaci, grotte e mulini, raccontando storie fatte di pietra scolpita da mani sapienti, di acqua che danza libera e impetuosa tra le rocce, di timide creature acquatiche e Agane misteriose. Nella cornice della magica, verdissima e incontaminata Val Tramontina, dove è possibile visitare gli antichi borghi abbandonati, tuffarsi nelle pozze smeraldine, stare a contatto con la natura e degustare i genuini prodotti locali, si potranno trascorrere cinque giorni dedicati alla musica, alla danza e al canto tradizionali. Di giorno si studiano canti (salentini, marchigiani, georgiani, bretoni, veneti, friulani) musiche (organetto, tamburello, d’assieme) e danze (bretoni, catalane, ebraiche, sarde, greche, piemontesi) e la sera si balla tutti insieme nelle piazze con la musica dal vivo. Numerosi gli eventi collaterali quali mostre, laboratori artistici, spettacoli, escursioni, attività per i più piccoli, incontri, bancarelle artigianali e proposte gastronomiche. Ricco il carnet di artisti presenti, italiani e stranieri: Toctoctoc (Francia), Yann-Fañch Kemener Trio (Bretagna), Pitularita (Valle d’Aosta), Orquestrina Trama (Catalogna), Lu Trainanà (Marche), Philippe Plard (Francia), Safar Mazì (Italia, Grecia), Cuncordias (Sardegna), Andrea Capezzuoli (Lombardia), Tre Martelli (Piemonte), RadioZastava (Friuli), Celtic Pixie (Friuli), Doiopì (Veneto), D’AltroCanto Duo (Veneto), Alberto Sergi (Puglia), Beppa Casarin (Veneto). Domenica 6 agosto mercatino e chioschi gastronomici nei cortili. Lunedì 7 festa finale nel borgo abbandonato di Tàmar, con pastasciutta per tutti e danze attorno al fuoco. Domenica 30 luglio vengono inaugurate alle 17 la mostra fotografica sul fiume Meduna, alle 18 la mostra di attrezzi e manufatti per la lavorazione della pietra, testimonianze dell’antico mestiere del lapicida che nel medunese aveva una rinomata scuola e la mostra fotografica di Ferdi Terrazzani che immortala le suggestive rovine del borgo di Movada, che riemergono dal lago di Redona, quando il livello dell’acqua scende. Il Festinval richiama appassionati di tutta Italia e dall’estero di tutte le età.

Share

Mia Immagine